Lo Statuto

Lo statuto del Club Plein Air BdS

 

Art. 1
Natura giuridica

Il “Club Plein Air BdS” è un’associazione culturale e ricreativa senza fini di lucro costituita ai sensi dell’articolo 11 della Legge n.300 del 20 maggio 1970 (Statuto dei Lavoratori) e degli articoli 36, 37 e 38 del Codice Civile, da camperesti, da roulottisti e da amanti del turismo all’aria aperta dipendenti ed ex dipendenti del Banco di Sicilia (ora UniCredit Spa) nonché da loro amici e simpatizzanti.

Art. 2
Sede sociale

La sede sociale del Club Plein Air BdS coincide con la sede sociale del CRAL Unicredit- Banco di Sicilia di Palermo.

Art. 3
Finalità

Finalità del Club Plein Air BdS sono:
• la realizzazione di viaggi, gite e altre iniziative culturali e ricreative per i propri soci;
• la stipula per i propri soci di convenzioni per ottenere agevolazioni e sconti presso campeggi, fornitori di articoli da campeggio, concessionari e rivenditori di veicoli ricreazionali, ecc.;
• la gestione di rapporti con altre analoghe associazioni operanti in Italia e all’estero e con la stampa del settore;
• la promozione, d’intesa con gli Enti locali, dell’immagine della Sicilia e, specificatamente, del turismo camperistico nell’Isola.

Art. 4
Soci

1. I soci iscritti al Club Plein Air BdS si distinguono in “ordinari” e “onorari”.
2. Ciascuno dei soci iscritti al Club è titolare di una tessera nominativa, con validità annuale, che ne attesti l’iscrizione.
3. Possono chiedere di aderire al Club Plein Air BdS in qualità di soci ordinari, gli ex dipendenti del Banco di Sicilia, i dipendenti ed ex dipendenti del Gruppo Unicredit residenti in Sicilia, i loro familiari maggiorenni e tutti quei camperisti, roulottisti e amanti del plein air che, condividendo le finalità associative, intendano promuovere l’immagine del Club e sostenerne l’organizzazione.
4. Le richieste d’iscrizione al Club sono valutate dal Comitato di Coordinamento del Club, di cui al successivo art. 5.
5. Possono essere soci onorari il Presidente del CRAL Unicredit-Banco di Sicilia di Palermo, gli ex Presidenti del Club Plein Air BdS, nonché soci e personalità del mondo del plein air dotate di altissime qualità o che abbiano svolto straordinarie e meritorie attività in favore del Club.
6. La nomina dei soci onorari viene deliberata dall’Assemblea dei soci su proposta del Comitato di Coordinamento e del Collegio dei Probiviri.

Art. 5
Organi Statutari

1. Sono Organi del Club Plein Air BdS: l’Assemblea dei soci; il Presidente; il Comitato di Coordinamento; il Collegio Sindacale; il Collegio dei Probiviri.
2. L’assemblea dei soci del Club si riunisce una volta l’anno in seduta ordinaria su convocazione del Presidente per deliberare sui punti all’ordine del giorno fissati dallo stesso Presidente.
3. L’assemblea dei soci può riunirsi anche in seduta straordinaria, su convocazione dello stesso Presidente o della maggioranza dei componenti del Comitato di Coordinamento o su richiesta scritta di almeno il 20% dei soci iscritti al Club, per deliberare su questioni urgenti.
4. Possono prendere parte all’assemblea tutti i soci del Club –ordinari e onorariregolarmente iscritti. Il socio iscritto al Club che non possa partecipare all’assemblea può delegare un altro socio –ordinario o onorario- con diritto di voto, a rappresentarlo nell’assemblea stessa.
5. L’Assemblea dei Soci –ordinaria o straordinaria-, per poter deliberare validamente deve essere composta in prima convocazione da almeno i due terzi degli iscritti, presenti fisicamente o per delega; in seconda convocazione dalla maggioranza assoluta (metà + uno).
6. Le deliberazioni dell’assemblea vengono adottate a maggioranza semplice, tranne nei casi esplicitamente previsti dall’art. 10 comma 2 del presente Statuto e dalle norme del Codice Civile.
7. L’assemblea dei soci elegge con un mandato biennale, tra tutti i soci ordinari e onorari, il Presidente del Club, gli altri componenti del Comitato di Coordinamento (Consiglieri), nonché i componenti del Collegio Sindacale e del Collegio dei Probiviri. Il Presidente deve essere scelto fra gli ex dipendenti del Banco di Sicilia e i dipendenti ed ex dipendenti del Gruppo Unicredit residenti in Sicilia.
8. L’elezione avviene a scrutinio palese qualora il numero delle candidature presentate corrisponda a quello previsto per i singoli Organi, a scrutinio segreto qualora il numero delle candidature sia superiore.
9. E’ ammessa la rielezione per più mandati per tutte le cariche.
10. Il Presidente è il responsabile delle attività e rappresenta il Club di fronte a terzi.
11. Il Presidente è affiancato nella gestione del Club e nella programmazione delle attività sociali dai Consiglieri, il cui numero è fissato in quattro qualora il numero degli iscritti sia inferiore a cinquanta, in sei qualora il numero degli iscritti sia compreso fra cinquantuno e cento, in otto qualora il numero degli iscritti sia superiore a cento.
12. Il Presidente e i Consiglieri costituiscono, insieme, il Comitato di Coordinamento che, oltre a gestire le attività del Club, ha anche il compito di amministrarne i beni e le finanze.
13. Il Comitato di Coordinamento elegge al proprio interno il Vice Presidente del Club, con il compito di sostituire il Presidente in caso di sua assenza o impedimento.
14. Le riunioni del Comitato di Coordinamento avvengono su convocazione del Presidente o su richiesta di almeno due terzi dei Consiglieri e le decisioni vengono adottate con la maggioranza semplice dei voti; in caso di parità di voti, il voto del Presidente vale il doppio.
15. Il Presidente può deliberare in autonomia spese urgenti all’interno dei limiti fissati dal Comitato di Coordinamento e può adottare decisioni urgenti, consultando, informando, riferendo agli altri componenti del Comitato stesso, ove possibile preventivamente e comunque nel più breve tempo possibile a mezzo scambio di e-mail.
16. Il Presidente può delegare particolari compiti e rapporti ai vari Consiglieri e può affidare specifici progetti anche a soci non facenti parte del Comitato di Coordinamento.
17. I componenti del Collegio Sindacale e i componenti del Collegio dei Probiviri, in numero di tre per ciascuno dei due organismi, eleggono al proprio interno il proprio Presidente. I due organismi operano all’interno del Club per le attività e gli scopi previsti dal Codice Civile.

Art. 6
Gemellaggi e Confederazioni

Il Club Plein Air BdS, in relazione ai suoi fini istituzionali può, su mandato dell’assemblea dei soci, gemellarsi e/o confederarsi con altre associazioni di campeggio o con associazioni di categoria.

Art. 7
Organi informativi

Organi informativi del Club Plein Air BdS sono:
• le circolari, distribuite ai soci (mediante utilizzo di qualsiasi mezzo di comunicazione scritto oggi disponibile, quali carta stampata, e-mail, pubblicazione nell’area riservata del sito internet del Club e/o sulla bacheca dello stesso sito);
• i bollettini informativi (o giornalini) prodotti con cadenza periodica, distribuiti ai soci e inviati anche ad associazioni del settore e alla stampa specializzata;
• il sito Internet, con obiettivi informativi sulle attività dell’associazione e sul turismo pleinair in Sicilia e con obiettivi anche promozionali dell’immagine del Club.

Art. 8
Quote Associative, contributi e sponsorizzazioni

1. Ciascun socio del Club è tenuto a versare entro il 31 marzo di ogni anno la quota associativa annua, nella misura all’uopo stabilita dall’Assemblea dei Soci.
2. I soci appartenenti ad un unico nucleo familiare verseranno una sola quota associativa annua per l’intero nucleo.
3. I soci che entro il termine del 31 Marzo di ciascun anno non effettuino il pagamento della quota associativa annua, o quantomeno non manifestino palesemente entro la stessa data la volontà di continuare ad aderire al Club, decadono dall’iscrizione.
4. Al Comitato di Coordinamento congiuntamente al Collegio dei Probiviri, spetta la facoltà di deliberare in favore di soci particolarmente meritevoli o per particolari motivazioni, l’esclusione dal pagamento della quota associativa annua. Restano fermi i diritti acquisiti anteriormente alla data di variazione del presente Statuto.
5. Al Comitato di Coordinamento spetta il compito di valutare e deliberare l’accettazione di eventuali contributi, sponsorizzazioni, finanziamenti elargiti da soggetti terzi in favore del Club.

Art. 9
Diritti e doveri dei soci

1. Tutti i soci sono tenuti a partecipare e a contribuire, ognuno in base alle proprie capacità e alle proprie possibilità, alle attività del Club Plein Air BdS.
2. L’assemblea dei soci può deliberare in merito alla decadenza da socio di chi senza giustificato motivo non partecipi a nessuna attività per un lungo periodo di tempo.
3. Tutti i soci sono tenuti, sulla base delle più elementari regole sociali, civili e giuridiche, al massimo rispetto l’uno dell’altro, al rispetto dell’ambiente e delle norme di legge vigenti in Italia e nei vari Paesi nei quali per vacanza o per lavoro si trovino anche momentaneamente residenti o di passaggio.
4. Tutti i soci sono altresì tenuti all’osservanza del “Decalogo del Camperista Responsabile” del Club, allegato al presente Statuto nonché al rispetto delle decisioni democraticamente assunte all’interno del Club dagli Organi Statutari.
5. Nessun socio, a nessun titolo, può all’interno del Club Plein Air BdS o in sua rappresentanza, svolgere attività miranti al proprio interesse o profitto personale.
6. Coloro che contravvengono alle norme contenute nel presente articolo possono essere, su decisione del Comitato di Coordinamento, richiamati o espulsi dal Club (in tal caso per recidiva o per colpa grave). I soci oggetto di richiamo o espulsione possono appellarsi contro le predette sanzioni al Collegio dei Probiviri.

Art. 10
Norme finali

1. Tutti i soci del Club Plein Air BdS sono tenuti all’osservanza del presente Statuto, che è costituito da 10 articoli tra loro indivisibili.
2. Eventuali modifiche allo Statuto possono essere proposte all’assemblea dei soci dal Presidente o dalla maggioranza dei componenti del Comitato di Coordinamento del Club o da un gruppo di soci ordinari pari almeno al 20% degli iscritti. Le modifiche proposte, per entrare in vigore, devono essere approvate dall’assemblea dei soci con la maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto, fermo restando che l’Assemblea per poter deliberare validamente deve essere costituita nel rispetto dei quorum stabiliti all’Art. 5 comma 5.
3. Il socio che non partecipi (anche per cause non dipendenti dalla sua volontà) a nessuna attività sociale e non presenzi ad alcuna assemblea ordinaria o straordinaria, neppure a mezzo delega conferita ad altro socio, per almeno un anno solare, non verrà conteggiato ai fini del rispetto dei quorum necessari per la valida costituzione delle assemblee successive, sino all’eventuale ripresa della partecipazione.

* * *

Il presente Statuto è stato approvato dall’Assemblea Straordinaria dei Soci del Club tenutasi il 20 Febbraio 2016 presso il Camping Rais Gerbi di Finale di Pollina.

(2016)